Gratta e vinci, 100.000 euro e il gesto che sconvolge: mai vista una cosa così

Il gioco è più che mai, oggi, al centro dei pensieri di milioni e milioni di cittadini italiani, e non solo.

La verità, andando a indagare all’interno del tessuto sociale, è che oggi la situazione si mostra davvero complicata. Il cittadino ha bisogno di sperare in qualcosa di nuovo, qualcosa di diverso.

gratta e vinci
tuttogratis

Lì dove non arriva la mano dello Stato, del Governo, lì dove tali figure non riescono a essere fortemente protettive si materializza il vuoto. Il tutto, per il cittadino vuol dire cercare una nuova ancora di salvezza. Dove la si trova? Semplice, nel gioco.

 

Il gioco, quindi, assume le sembianze del portatore di speranza, in un’ottica sempre più scalfita dalle dinamiche negative innescate da una crisi inaspettata e senza alcun recente precedente. Ci si trova, a questo punto di fronte a un ostacolo sempre più complicato da scavalcare, al centro di un contesto per l’appunto privo di speranza, dove il brivido, la ricerca di quella forza vitale può passare proprio attraverso numeri e simboli.

I numeri sono da sempre accanto ai cittadini italiani. Per rendersi conto di ciò può bastare considerare il legame che la stessa popolazione ha di fatto con il gioco del Lotto, quello che forse più di tutti rappresenta la tradizione. Fatti, eventi, anniversari, ricorrenze di qualsiasi tipo che vanno a diventare numeri, incastrati secondo una propria personale valutazione. Poi la scommessa e la speranza di ricavarne una somma di denaro impensabile.

Altro discorso merita poi il Gratta e vinci, altro concorso molto gettonato dalle nostre parti. In questo senso l’approccio è molto di verso. Si entra nel campo delle vincite istantanee, la possibilità di scoprire il prima possibile se il biglietto acquistato sia di fatto quello fortunato. Il Gratta e vinci passa, nel quotidiano, come il tentativo continuo di sfida alla fortuna, alla sorte. In qualsiasi momento della giornata, che sia di fatto un appuntamento fisso o meno.

Il Superenalotto, poi, è senza ombra di dubbio, tra i tre preferiti dagli italiani il concorso del momento. Nel caso specifico, ci troviamo, a oggi, di fronte a un montepremi che ha ampiamente superato i 320 milioni di euro. Si vive, al momento, una situazione tutta nuova. Da un lato la potenziale vincita record per il paese e per il concorso in questione, dall’altra la possibilità per il prossimo fortunato di mettere le mani su una quantità di denaro assolutamente fuori da ogni logica prevista.

Il record attuale, quello di fatto ancora teoricamente vigente è fermo ai 209 milioni di euro vinti a Lodi nel 2019. L’ultima vincita, invece è arrivata nel maggio del 2021 a Montappone, nelle Marche. In quell’occasione, al fortunato vincitore in questione, la bellezza di 156 milioni di euro. Il gioco in questione, insomma, è di quelli che fanno sognare e nemmeno poco. Cifre da capogiro capaci di stravolgere la vita di chiunque, in qualsiasi momento.

Gratta e vinci, è arrivato il suo momento: la vincita è arrivata all’improvviso per tutti

La vincita del giorno, quella che di recente insomma ha scosso più che mai ha scosso gli animi dei giocatori italiani arriva grazie al Gratta e vinci. Il tutto ha avuto luogo nella periferia della città toscana di Arezzo. Al centro della vicenda, un misterioso omaggio arrivato alle due dipendenti di una ricevitoria della zona, Giuseppina e Federica. Un mazzo di fiori, un biglietto e una catenina d’oro. Il fatto, di per se, ha destato molta curiosità.

Successivamente, presso la stessa ricevitoria arriva la chiamata di uno degli istituti di credito di zona, interessato a sapere il codice dello stesso punto vendita. A quel punto il tutto è diventato molto più chiaro. Qualcuno ha vinto al gioco e quell’omaggio alle due dipendenti non è altro che il suo modo per dire grazie. Si è poi scoperto che la vincita in questione ammonta a 100mila euro grazie al concorso Gratta e vinci 100x. Una bella storia, insomma, in un momento in cui c’è bisogno di belle notizie e soprattutto di speranza.