Messico: 2000 km con il pallone sulla testa contro la violenza (Video)

L'attivista Juan Márquez Nieto ha deciso di attraversare il Messico per chiedere la pace e protestare contro la violenza nel suo Paese. Tutto con un pallone da calcio posto in equilibrio sulla sua testa. Juan ha attraversato 8 stati in 57 giori, per un totale di 2.000 km. Da Playa del Carmen a Città del Messico

Mercoledì 21 Gennaio 2015


NANOPRESS MOBILE

Scarica gratis l'applicazione NanoPress dall'App Store

IPHONE IPAD